Serie C: VINCIAMO MA NON CONVINCIAMO !

La vittoria, anche se “brutta”,è pur sempre una vittoria,gioiamo a metà.Perché?
Per toglierci subito dalla mente, la caduta di Mirano. Con Marano, dietro di noi e concorrente per i play off, dovevamo  sciorinare una gara ben altra, far veder bene il gap tecnico a nostro favore, guardando il tabellone. I sette punti finali, con la roulette della differenza canestri, potrebbero essere pochi da mantenere in un campo ostico come quello delle vicentine.
Inizio gara all’insegna della tensione. Approccio errato per entrambe, un canestro ciascheduno in 3 minuti di gioco. Marano è fisica, noi più tecnici, se giochiamo un basket di squadra. Marta non è certo una che si tira indietro quando i duri….I fischietti la pizzicano tre volte in fallo già nel primo quarto. Panchina obbligata, e squadra più molle contro i bicipiti ospiti. In difesa soprattutto, ma in attacco non va meglio. Non realizziamo un gioco organizzato che sia uno (10-14).  Giada dopo il primo errore al tiro si blocca e non guarda più il canestro, Giorgia da un paio di partite è un po’ sottotono. Erika si!, la baby fa girare la palla e non disdegna le penetrazioni. Aurora è out a bordo campo in veste di reporter. Recuperiamo, con i canestri preziosi di Giulia (15 punti nei primi 20’). Vorremmo anche una Coppo protagonista, e una Elenona con le

mani d’acciaio. Davide si sgola nel time out e spostiamo gli equilibri in campo e sul display , anche grazie al fallo tecnico alla panchina ospite 30 a 21 all’ora del tè, proprio su una bomba a mano di capitan Giada.
La risposta pesante arriva subito da Mancinelli, per un Marano, decapitato del coach (secondo tecnico ed espulsione), che per via di grinta e fisicità potrebbe vendercene un po’ a noi.
Davide “rischia” Marta, scelta opportuno. Si vuole fare uno strappo, (con la mente alla differenza canestri). E con Marta è un altro Thermal, giochiamo con più fiducia le palle dentro, prendiamo rimbalzi da sviluppare con cavalcate in contropiede. Arriviamo anche a 15 lunghezze di vantaggio. Ci stanno! Anche se tra palle perse e quei “maledetti” tiri liberi….
Finalmente un gioco organizzato finalmente un canestro “costruito” alla lavagna e tradotto sul parquet.
Stasera una rarità da segnalare. 45-32 con gli ultimi dieci da giocare. Possiamo stare tranquilli ? Marano gioca sui nostri errori e rosica punticini preziosi. Sei punti di Erika, Marta a canestro saluta per il quinto fallo. Applausi! “Attente alle rimesse!” Marano fa caccia all’uomo, e noi come sempre generose. Consegniamo letteralmente due palloni d’oro. E taci che ne sfruttano solo uno. Siamo sopra di due punti…
E taci che scuotiamo la retina con la premiata ditta Giorgia & Giulia: 59-52 al gong. Vinto ai punti, nessun
KO! e un campionato ancora lungo. Gattamelata ancora a punteggio pieno, dietro Mirano, e poi noi. Remind! La prima sale in  serie B direttamente e altre 8 squadre ai play off per una sola  (altra) promozione. Sarà dura! E siamo qui! “Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare"
Buon Natale !

  • 008
  • 009
  • 010
  • 011
  • frapel