Serie C: VOLI “AMO” IN SERIE B !

Un Thermal speciale, un campionato tutto al vertice, una gara-spareggio strappata all’ultimo, buttando il cuore verde in serie B.
Sì, perché di cuore si tratta. Arriviamo al match-clou contro Gattamelata non proprio al top della forma. Le nerogialle hanno due punti più di noi, vogliono riscattare la sconfitta dell’andata, giocano sul parquet di casa e provengono da un filotto di vittorie. Serve altro per toglierci il sonno alla vigilia? Il tam-tam di richiamo ai tifosi risuona tutta la settimana sui social, il “responso” è che perdiamo anche sugli spalti.
Chi vince va diretto in serie B ! Chi perde ha un'altra chance, ma deve passare tra le forche caudine dei play off.
Palestra Severi già piena un’ora prima della gara. Quando mai, per una partita di basket? femminile, e di serie C ? Gattamelata e Thermal hanno già vinto così.
Tensione che… palpabile è un eufemismo, anche se non tutte sono così ragazzine. Qualcuna ha calcato parquet più prestigiosi e partecipato a finali e finaline. Eppure …


Riscaldamento lungo, lunga e stremante l'attesa...che almeno inizi 'sta partita, sta diventando un supplizio. L'orgoglio verde aumenta alla vista dei nostri sostenitori: le piccole di Paolo,i genitori,gli amici, e anche qualche faccia nuova per la famiglia Thermal. Almeno qui, tra i gradoni, abbiamo eliminato il gap previsto.Siamo quasi al 50%,.come le possibilità di vittoria.
Finalmente arrivano le 20, l'ora fatidica. Si inizia. Brucia la palla nelle mani e stenta a rompersi il ghiaccio delle retine. Il battesimo è di Erika, il boato come per una vittoria. Difesa individuale per entrambe, con accorgimenti sulle bocche da fuoco avversarie. Gattamelata raddoppia su Marta e non lascia spazio alle bombe di Giada, Noi dobbiamo limitare Basso, la loro macchina da canestri n umero uno.Nel primo quarto non ci riusciamo molto, 10 degli 11 punti di casa portano la sua firma: 11-16 per noi grazie ad un 3-points shot di capitan Giada.
Vantaggio esiguo, nulla di che gioire con troppo anticipo. Ma ci siamo. Eccome se ci siamo! Qua è nella guerra dei nervi che ci si gioca la promozione. Le percentuali al tiro lo dimostrano. Seconda frazione testa a testa, tripla di Francesca e due incursioni di Marta, le padroni di casa oppongono due canestri della solita Basso e non molto di più, per fortuna. Sette a sette il parziale, 18 a 23 sul tabellone.
Briefing veloce veloce in spogliatoio. Due parole “a voce alta” di Davide, due consigli tecnici di Lello. Via in campo, c’è ancora da lavorare, e manca una vita.
Ce lo aspettavamo, ma siamo rimaste “sorprese”. Coach Facci chiama la difesa a zona, e il nostro attacco va in tilt. Sparacchiamo a salve dopo qualche secondo di gioco, o moriamo con la palla in mano. Le vie del canestro sono finite ?
Si aggrava intanto la situazione falli: 3 Marta e Aurora, di là 3 Frigo e Rinaldi. La carta “zona” è un carico pesante che ci intorbidisce le idee. Ci facciamo raggiungere e superare.Sul cavallo del Gattamelata sale Sorgato che ci stampa 7 punti in faccia. Per noi un solo canestro in tutto il terzo tempo. Non è possibile! 11 a 2 il parziale e Gattamelata avanti di quattro (29-25). Aiuto! Siamo in quasi panico, il sesto uomo (nero), alza la voce. Si preparano gli striscioni, le t-shirt commemorative rimangono in magazzino.
Qua ci vorrebbe che…le speranze rimangono, ma il sogno sembra allontanarsi. L’inerzia è tutta a favore di casa...
Un capitano, c’è solo un capitano: Giada! Due fiondate dalla lunga, riaperto set, match, campionato…
Annullato il divario, possiamo mettere la freccia.

 


Passiamo alla difesa mista, la scelta tattica della panchina ci dà ragione. Adesso sono le padroni di casa che arruffano gli attacchi. Elena risponde presente, Cipo, protagonista con 6 punti praticamente in apnea. Si leva un coro poderoso : Thermal, Thermal ! Freniamo, mancano ancora 120 secondi. Ecchè? Gattamelata in fallo sistematico. Serve a fermare il cronometro, non le "indiavolate" in verde. Canestro di Marta, più 6 a meno 32". Arrembaggio di Lamonica,canestro, e subito fallo su Elena, che non sbaglia dalla lunetta. Fischio finale, fischio liberatorio…41-44: Thermal in serie B, Gattamelata ai play off.

Si scatena il festa. Il taglio della retina per la capitana, le giovanili in campo, l’onda verde, l’abbraccio al nostro pubblico. Qualche lacrima di gioia (e non solo per le più piccole), un bacio a chi ha giocato meno ma che ha dato uguale. Davide e il suo traguardo più importante ad Abano. Paolo e Cristina in trance da felicità PROMOZIONE ! Si-AMO IN SERIE B! La storia siamo ancora noi !

  • 008
  • 009
  • 010
  • 011
  • frapel