Serie B: Codice rosso

Ovvero, come farsi del male. Nonostante le pessime percentuali al tiro, il concetto di buon passaggio buttato nel dimenticatoio, e l’affanno della rincorsa continua, un paio di tiri pesanti ci riportano in vantaggio. Più 5 a 2 minuti e 45 secondi dalla sirena. Junior ci crede, noi no! Le padroni di casa aumentano l’intensità difensiva, noi cediamo psicologicamente. Regaliamo due palloni da trasformare in oro, smemoranda al tagliafuori e Ridolfi firma la vittoria mestrina.
Doveva essere la strambata del riscatto per Thermal, il cambio di senso al campionato. E poteva esserlo. I parziali testimoniano una gara molto

equilibrata, con vantaggi massimi al di sotto dei 10 punti e regolarmente annientati. Inerzia a favore delle padroni di casa con Ridolfi e la padovana Regazzo una spanna sopra le altre. Noi iniziamo molto male, mitragliando a salve e con poca intensità difensiva. Poi Cusin e soprattutto una super Gentilin rimettono a posto il tabellone. L’esordio di Ermito è buono anche se il nuovo pivot ha bisogno di allenarsi con le nuove compagne.  Junior allunga, ma non scappa. Siamo sempre a due tiri di carabina, ma spariamo a salve. Dietro poi non mordiamo come loro, concediamo spazi che puntualmente le mestrine ottimizzano. Davide passa a difendere a zona. Produciamo effetti positivi nel breve. Il coach di casa fa prendere le misure e ritorna l’equilibrio.  Anzi Junior allunga, ma ci pensano Martina (in serata negativa) e Cusin a reimpattare. Prima dei due minuti di follia.
Ora il codice è rosso. Un calendario da brividi: esterna a Trieste, in casa con l’armata Bolzano e fuori a Treviso, prima del match clou e ultima speranza di agguantare i play out contro Casarsa sul parquet  amico.
Urge un cambio di ritmo, che parte dagli allenamenti, con presenza e intensità. E in partita il coltello tra i denti, dovremmo tenerlo per tutti i quaranta minuti. Soprattutto in difesa. E’ lì che si vincono le partite. In fase offensiva riequilibriamo le scelte al tiro, e giochiamo di squadra.
Giorgia (Ermito) ieri al debutto può darci una grossa mano, lì sotto dove pecchiamo di più, ma dobbiamo facilitarle un’integrazione veloce. Di tempo, adesso, ce n'é veramente poco.

JUNIOR SAN MARCO  63 THERMAL ABANO 60

(16-15; 36-33; 48-47)

JUNIOR SAN MARCO : Coppau 3, Scappin 2, Fiorin 7, Bonvento 7, Faoro , Girolimetto 6, Biancato 6, Regazzo 13, Bersetto (k) 4, Ridolfi 12 Cavalletto 3  All.re Nalassi

THERMAL ABANO : D’Erchia, Destro F. 2, Zecchin 7, Cusin 7, Santinello, Coppo, Gentilin 9, Ermito 2, Biondi 11, Destro M. 10, Morpurgo, Masiero (k) 12  - All.re Franceschi

 

 

  • 008
  • 009
  • destro-pic
  • evo
  • fai
  • fidia
  • fioraso
  • frapel
  • libero
  • prix
  • roemerkeller
  • volpe